Migranti: a Roma nasce uno sportello per la sicurezza sul lavoro

Le Associazioni Progetto Diritti e Singh Mohinder lanciano una serie di iniziative per la sicurezza dei lavoratori migranti e a sostegno di quanti di loro incorrono in incidenti sul lavoro o dei familiari di vittime sul lavoro.  Solo nel 2011, secondo gli ultimi dati INAIL disponibili, gli stranieri vittime di infortuni sul lavoro sono stati 166.755 e 143 i decessi.  Si tratta di interventi contenuti all’interno di 2 progetti finanziati dalla Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche del lavoro e della formazione e dal Fondo Sociale Europeo Progetto Obiettivo “Sicurezza Lavoratori Immigrati”, entrambi della durata di 12 mesi.  “Si tratta di due progetti che hanno l’obiettivo di ridare centralità ai temi del lavoro e dell’immigrazione  – dichiarano Mario Angelelli Presidente di Progetto Diritti e Arturo Salerni, coordinatore di Singh Mohinder- perché sono spesso i lavoratori migranti a pagare il prezzo più caro per la deregolamentazione, la confusione e l’assenza di regole, che caratterizzano il frastagliato mondo del lavoro contemporaneo. I lavoratori  migranti debbono conoscere i rischi sul lavoro ma anche i propri diritti. Ci auguriamo che questi due progetti possano offrire, in questo senso, un contributo determinante” .   “Si tratta di un ambito importante e delicato sul quale l’amministrazione provinciale si è impegnata molto in questi anni – ha sostenuto Paola Bottaro, Direttore dell’Ufficio di Direzione “Formazione professionale – offerta formativa” del Dipartimento III – Nei nostri percorsi formativi abbiamo sempre imposto un modulo obbligatorio sulla sicurezza. I due progetti in questione sono importanti e offrono strumenti importante per contrastare questo fenomeno, perché la mancanza di informazionee di conoscenza dei criteri e delle norme per la sicurezza è spesso causa di gravi incidenti e infortuni”.

Per info: Progetto Diritti