Per una convenzione bilaterale tra Italia e Senegal

Si è tenuto a Dakar l’11 e il 12 dicembre il convegno “Costruire un ponte tra Italia e Senegal. Per la tutela del lavoro migrante” organizzato dalle associazioni Progetto Diritti, Roma Dakar e Centre Doxandem.
Al Convegno – che si è svolto nell’ambito di un progetto finanziato dal Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno  – hanno partecipato esponenti di istituzioni ed associazioni senegalesi e italiane, delle università di Dakar e di Roma Tre, del Ministero dell’Interno e dei Ministeri senegalesi del Lavoro e degli Affari Esteri.
Nel corso dei lavori si è discusso di politiche migratorie, di migrazione consapevole e di sostegno ai progetti di ritorno, con una particolare attenzione alle connesse questioni previdenziali e pensionistiche.
Al termine della conferenza internazionale i rappresentanti dell’INCA CGIL, Claudio Piccinini, di Progetto Diritti, Mario Angelelli e Arturo Salerni, di Roma Dakar, Kebe Cheikh, e del Centre Doxandem, Francesca Grassi e Mambaye Diop, hanno chiesto unitariamente alle forze politiche parlamentare di svolgere ogni passo necessario nei confronti del Governo italiano affinché avvii senza ritardo i rapporti con il governo del Senegal per la sottoscrizione della convenzione bilaterale in materia previdenziale.
Infatti, ha dichiarato Claudio Piccinini, “ serve una ripresa degli accordi bilaterali e attraverso questi garantire ai lavoratori la possibilita’ di totalizzare i contributi versati nei due paesi per il diritto alla pensione. Diritto che da paese di emigrazione tanti italiani esercitano con i paesi in cui hanno lavorato e con i quali l’Italia ha firmato gli accordi in tema di sicurezza sociale.”

Roma, 16 dicembre 2013

Progetto Diritti onlus
Associazione Roma Dakar
Centre Doxandem
INCA CGIL

Per info sul sito del Ministero dell’interno guarda qui.