I mali del cinema africano

Abdel Aziz Boye mette in evidenza i gravi limiti del cinema africano (l’assenza di sale, la mancanza di risorse per produrre film, le difficoltà di distribuzione, l’invadenza della televisione) ma anche la straripante energia delle nuove generazioni, chiamate ad inventare soluzioni coraggiose e innovative.

Si può leggere l’intervista qui.