Obiettivi

Sportello del lavoro migrante

Istituzione di uno sportello legale con sede a Dakar (succursale di quello già operante a Roma) per consulenza e orientamento sulle vertenze pendenti in Italia: pratiche pensionistiche, procedure di risarcimento danni, incidenti sul lavoro, contenziosi con l’ambasciata italiana;

Orientamento sulle possibilità di ingresso legale in Italia e informazioni sulle normative di riferimento delle varie attività economiche in Italia (lavoro autonomo, lavoro dipendente, lavoro stagionale);

Realizzazione di servizi mirati quali corsi di formazione, corsi di lingue, momenti di orientamento all’educazione civica italiana, in favore dei lavoratori migranti in entrata o già stabilitisi all’estero;

Predisporre i medesimi servizi per categorie specifiche come minori o donne che devono esercitare il diritto al ricongiungimento familiare.

Reti di partenariato

Favorire l’organizzazione economica dei lavoratori senegalesi;

Istituire gemellaggi tra città africane ed europee;

Creare rapporti di partenariato con enti, associazioni, università e istituzioni italiane e senegalesi per l’implementazione di una rete di condivisione e di reciproco scambio sui problemi dell’immigrazione;

Stabilire con le istituzioni locali italiane delle modalità di ingresso privilegiato per i lavoratori senegalesi;

Favorire viaggi formativi e di studio per studenti universitari africani ed italiani sul modello dei programmi erasmus destinati agli studenti europei; 

Attività culturale e artistica

Organizzazione eventi di natura artistica e culturale: esposizioni, proiezioni, spettacoli, concerti sul tema del lavoro migrante e con al centro la relazione tra le metropoli di Roma e Dakar;

Organizzazione di un festival delle arti del cinema, della musica, dello spettacolo, della letteratura, con al centro la relazione tra le metropoli di Roma e Dakar;

Attività di ricerca

Promuovere studi internazionali sull’incidenza del fenomeno migratorio nelle città africane (e in specie a Dakar) e le città italiane (in specie Roma);

Realizzare studi sulle attività economiche veicolate dai lavoratori migranti tra Italia e Senegal allo scopo di valorizzare le professionalità utili allo sviluppo di entrambe le economie;

Promuovere interventi di correzione legislativa per il miglioramento della condizione migrante e per rendere più adatti all’accoglienza i contesti giuridici di destinazione (sistemi, pensionistici, modalità di ingresso, tipologia dei permessi di soggiorno).